Tempo di lettura stimato: Meno di un minuto

di Lorenzo Gentile

E’ in corso dal 7 ottobre per concludersi il 16 dicembre la prima edizione del «Teatro Arciliuto », presso il Teatro dell’Arciliuto di Roma, Sala Anfiteatro, con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche culturali del comune di Roma e dell’assessorato Cultura, Spettacolo e Sport della regione Lazio.

Dodici concerti in cui si esibiscono gruppi di altissimo livello, attivi nel panorama musicale nazionale e internazionale.

Jazz, ma non solo. Motivo ispiratore di questa neonata rassegna musicale è infatti la contaminazione fra linguaggi musicali diversi.

Il direttore artistico è il clarinettista Mario di Marco, artista di spicco, ma anche ideatore e organizzatore di numerosi eventi musicali nella Capitale e in altre città d’Italia. Attualmente coordina anche la direzione artistica del Jazz Festival del Teatro del Sogno di Roma e del Jazz Festival di Civitella Alfedena (AQ). Di Marco spiega come il filo conduttore dei concerti ospitati all’«Arciliuto Jazz Festival», sia «una contaminazione tra linguaggio jazz, inteso come libertà di creazione estemporanea, come concezione di una musica aperta a generi e strutture e la nostra cultura musicale italiana».

Il festival che si è aperto mercoledì 7 ottobre con il Mauro Bottini Quartet, prosegue con tanti musicisti d’eccezione che presenteranno i loro brani e dischi più recenti. Fra i vari appuntamenti ricordiamo quello con il celebre bassista Pippo Matino insieme alla voce di (29 ottobre) e quello con quintetto romano CCFM e le sue atmosfere jazz-soul (4 novembre).

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti