Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Nell’ambito delle iniziative e dei festeggiamenti dedicati al trentacinquesimo anno di attività della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Musica e offre l’occasione di ascoltare le formazioni ed i progetti musicali più rappresentativi dello spirito di ricerca ed originalità che la scuola sa esprimere in campo jazzistico ed improvvisativo.
Questa rassegna è sicuramente la più longeva tra quelle proposte dalla scuola: nata negli anni ’80 nel tentativo di offrire una panoramica sulla musica sperimentale, jazz e di ricerca contemporanea, ha continuato negli anni inserendo via via nei programmi offerti elementi diversificati come l’improvvisazione nella musica classica, le commistioni tra generi, le esperienze dell’area creativa, la ricerca nella musica antica, l’uso di strumenti inusuali ecc.

Quest’anno vengono proposti gruppi e musicisti che hanno avuto la capacità di elaborare progetti originali coerenti con le tematiche della rassegna e con lo spirito didattico della scuola.
Dopo l’apertura con la Testaccio Jazz Orchestra diretta da Silverio Cortesi e Michele Iannaccone con nuovi arrangiamenti e nuovo repertorio , sabato 27 febbraio è la volta di “Suono e racconto” un progetto di improvvisazione e testo proposto dal duo Gaia Possenti pianoforte e tastiere elettroniche, Carolina Gentile voce .
Sabato 6 marzo l’Omaggio alla musica di dell’ormai mitico Hot Club de Zazz; sabato 20 marzo il nuovo Progetto Alabastra di Patrizia Rotonda; il 10 aprile i “Pensieri leggeri” di Carlo Cittadini ispirati alle musiche etniche e modali, per finire il 24 aprile con il Quintetto Mediterraneo di Andrea Alberti, una versione più agile della più conosciuta Orchestra.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti