Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Roberta Gambarini

Roberta Gambarini

Sono aperte le iscrizioni al corso full immersion Roma Jazz’s Cool -giunto ormai alla VI edizione- organizzato dal Saint Louis College of Music di Roma dal 30 agosto al 5 settembre 2010. Grandi i protagonisti che quest’anno saliranno in cattedra:
ROBERTA GAMBARINI (voce) – CLARENCE PENN (batteria) – AARON GOLDBERG (pianoforte) – JONATHAN KREISBERG (chitarra) – BEN ALLISON (contrabbasso) – ROSARIO GIULIANI (sax) – ROBERTO GATTO (batteria)

Gli allievi saranno seguiti tutti i giorni per 6/8 ore di lezione approfondendo l’improvvisazione, l’interplay e il linguaggio jazz da questi artisti di chiara fama internazionale che li prepareranno per l’esibizione del 5 settembre.

Una straordinaria occasione da non perdere per coloro che intendono approfondire la loro conoscenza jazzistica.

VOCALS ROBERTA GAMBARINI

Roberta è nata a Torino, in una famiglia in cui il jazz viene molto ascoltato ed apprezzato. Nel 1998 si trasferisce negli Stati Uniti, e ottiene una borsa di studio presso il New England Conservatory a Boston. Alcune settimane dopo Roberta si aggiudica il terzo posto nella prestigiosa Thelonious Monk International Jazz Vocal Competition. Da allora si è accompagnata a musicisti del calibro di Michael Brecker, Ron Carter, Herbie Hancock, Slide Hampton, Roy Hargrove, Jimmy Heath, Hank Jones, Christian McBride, Toots Thielemans, e molti altri, e si è esibita in prestigiosissime sale, quali il Kennedy center, il Lincoln center, Town Hall, Walt disney Concert Hall, oltre a partecipare a jazz festival in tutto il mondo, quali quelli di: Barbados, Londra, Monterey, North Sea, Toronto e Umbria.Nel mese di giugno 2006 è uscito il suo primo album nordamericano, “Easy To Love” su etichetta Groovin High, nel qual Roberta mette in luce il suo caldo timbro vocale, l’intonazione impeccabile, e la sua incredibile tecnica oltre alle sue innegabili capacità improvvisative.

DRUMS e MUSIC ENSEMBLE CLARENCE PENN

Nativo di Detroit, Clarence Penn è uno strumentista virtuoso, affermatosi in tutto il mondo per le eccezionali doti creative. Allievo di un leggendario batterista come Alan Dawson, ha studiato alla Virginia Commonwealth University, collaborando poi con Ellis e Wynton Marsalis. Velocemente impostosi come uno dei migliori solisti e accompagnatori della sua generazione, ha collaborato e/o inciso con una molteplicità di artisti, fra i quali Gato Barbieri, Richard Galliano, Betty Carter, David Sanchez, Slide Hampton, Freddie Hubbard, Kenny Barron, Makoto Ozone, Kevin Mahogany, Jacky Terrasson, Roberta Flack, , Dianne Reeves, Cyrus Chestnut, Stephen Scott, Steps Ahead, Mike Stern, Rachel Z.
PIANO E MUSIC ENSEMBLE AARON GOLDBERG

Senza dubbio uno dei musicisti più in vista in questi ultimi anni, grazie anche alle sue numerose partecipazioni ai gruppi di Joshua Redman e Wynton Marsalis. Musicista molto solido, dotato di grande articolazione dispiegata in un fraseggio pieno di drive, Goldberg possiede inoltre un forte senso ritmico e un bell’affondo di tocco, che conferiscono alle sue esecuzioni un notevole dinamismo. Le sue qualità di accompagnatore sono immediatamente avvertibili nell’assetto che sa conferire al bilanciamento della sezione ritmica, e sono subito percepibili nelle performance cui prende parte. Tutto questo è testimoniato dall’elenco delle sue collaborazioni, che comprendono tra gli altri Freddie Hubbard, Betty Carter, Nicholas Payton e Wynton Marsalis.

CHITARRA e MUSIC ENSEMBLE JONATHAN KREISBERG

Jonathan Kreisberg è uno dei più interessanti chitarristi jazz segnalatisi negli ultimi anni sulla scena musicale di New York. In possesso di ragguardevoli mezzi tecnici sul proprio strumento, abbinati a una conoscenza profonda dei linguaggi improvvisativi, Kreisberg ha mostrato una rilevante consistenza musicale ed espressiva, sia nelle diverse incisioni a proprio nome realizzate con, tra gli altri, Larry Grenadier, Bill Stewart, Johannes Weidenmueller, Ari Hoenig e Gary Versace, così come nelle sue esibizioni dal vivo, dando vita a risultati musicali dagli esiti pienamente soddisfacenti. Da anni titolare di un appuntamento settimanale fisso al club La Lanterna di New York, dove ogni mercoledì suona con il proprio gruppo, Kreisberg in questo tour italiano si presenta con un di eccellenti musicisti, a partire da Gary Versace, uno dei più interessanti organisti segnalatisi negli USA negli ultimi anni, che ha collaborato tra gli altri con John Scofield, John Abercrombie, Maria Schneider, il solido contrabbassista Johannes Weidenmueller, che ha suonato tra gli altri con Kenny Werner, Myron Walden, Joe Chambers e Jeff Hirshfield, e Mark Ferber alla batteria, già al fianco tra gli altri di David Liebman, Don Byron, Norah Jones e Fred Hersch.


CONTRABBASSO e MUSIC ENSEMBLE BEN ALLISON

Definito ‘uno degli attuali migliori giovani musicisti jazz’ dal Boston Globe, e agli esordi da Downbeat come una delle 25 rising jazz stars for the future.. Ben Allison è sicuramente uno dei musicisti più interessanti e attivi della già ricchissima scena di New York: oltre ad essere un contrabbassista formidabile è anche un compositore di grande sensibilità. B.A. ha,ad oggi pubblicato composizioni originali in nove albums, (di recente pubblicazione Think Free per Palmetto Rec, tutte composizioni originali a sua firma) lavori che esemplificano la sua visione lungimirante e creativa evidenziando le sue doti di produttore, compositore, arrangiatore e bassista. Viene citato nella categoria ‘Miglior bassista’ dal Downbeat Critics poll dal 2005 al 2009. Think Free, ha rapidamente raggiunto il primo posto su CMJ National Jazz radio charts rimanendo tra le prime venti posizioni per più di tre mesi. I precedenti cinque albums hanno riscosso pari successo di ascolti e gradimento portandolo ad aggiudicarsi il 6 SESAC National Performance Awards e sono stati citati come miglior album dell’anno nelle varie recensioni Billboard, The New York Times, The Boston Globe, The Village Voice, Jazz Times, Jazz Journalists Association,Downbeat Critics Poll, All About Jazz, Coda (Canada), and Jazz Review (UK), tra gli altri. All’età di 25 anni Ben ha costituito il Jazz Composers Collective, un’associazione no-profit con sede a New York, finalizzata alla realizzazione di un ambiente dove gli artisti possano liberamente esplorare — allargando i confini dell’espressività — le proprie idee musicali e presentare i propri lavori come compositori. Si è esibito in tutto il mondo, conta ben più di 40 partecipazioni in dischi di vari artisti ed ha scritto musica per film, televisioni nazionale e radio tra cui il tema per la trasmissione On The Media per National Public Radio (Npr) e l’arrangiamento e orchestrazione per Two Days, opera scritta da Donald Margulies, vincitore del Pulitzer.Ben è anche tra i docenti dell‘International Masterclass (), della New School University, e del Weill Music Center (Carnegie Hall Education Department) di NY.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti