Victor Bailey

Victor Bailey

Il settimo anno di attività del Jazz Club Ueffilo – Cantina a Sud (Via Donato Boscia 21 – Gioia del Colle) si annuncia come una stagione ricca di novità e cambiamenti diretti a rendere ancor più interessante e variegata l’offerta culturale per il suo attento pubblico.  

La settima stagione del Ueffilo vede la condivisione della direzione artistica tra  Marco Losavio e Alceste Ayroldi, per una programmazione che accoglie – per la prima volta – le performances teatrali con alcune interessanti e nuove proposte del panorama nazionale.

Dal 2004, il cinquentesco club di Gioia del Colle ha ospitato alcuni tra i più grandi protagonisti del jazz mondiale: Enrico Pieranunzi, Randy Brecker, Bob Mintzer, George Cables, Dave Liebman, Sheila Jordan, Mike Stern, Frank Gambale, Alain Caron, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Irio de Paula, Tommy Emmanuel, Billy Drummond, Dado Moroni, Bobby Dhuram, Fabio Morgera, Renato Sellani, Gabriele Mirabassi, Gegè Telesforo, Kenny Barron, Mike Stern, Joey Calderazzo, Antonio Sanchez, Antonio Faraò, Amalia Grè, Rachel Z, Tuck & Patti, Enrico Rava, Paolo Fresu, Franco D’Andrea, , Jason Marsalis, Sarah Jane Morris, Dominic Miller, Joe Locke, Jeff Ballard, Bill Saxton,  Buster Williams Jr, solo per citarne alcuni.

Un calendario di appuntamenti esclusivi e di particolare pregio artistico che, come per la scorsa stagione, si articolerà in due sezioni: autunno 2010 e inverno/primavera 2011.

La sezione autunnale 2010 avrà inizio domenica 26 settembre (ore 19,00) con il nuovo progetto della cantante italo-brasiliana Sandy Muller che, per la prima volta in Puglia ed in esclusiva regionale per il Ueffilo Jazz Club, presenterà il suo Falsa Rosa.

Dopo i primi due album Sandy Müller del 2005 e Linha del 2007, Falsa Rosa rappresenta il superamento della linea di confine delle sue due terre d’origine: l’Italia e il Brasile. Un superamento cercato sia con l’uso in una stessa canzone delle due lingue, l’italiano e il portoghese,  sia con la proposta di brani brasiliani tradotti in italiano. La  musica di Sandy comprende in sé la forte matrice della Musica Popolare Brasiliana, ma anche l’influenza di cantautori italiani come Lucio Dalla, Pino Daniele; di geni della musica come Stevie Wonder o di voci toccanti come quella di Billie Holiday. L’album contiene, tra le altre, l’hit single Dança Dança Dancarino, eccellente rivisitazione del famoso Balla Balla Ballerino di Lucio Dalla.

Con la cantante e autrice italo-brasiliana, ci saranno Claudio Pezzotta alle chitarre (anche produttore del lavoro discografico), Guerino Rondolone al basso elettrico e Alessandro Paternesi alla batteria.

La seconda tappa della lunga e corposa stagione del Ueffilo, vedrà impegnata domenica 24 ottobre (ore 19,00) una delle formazioni italiane più acclamate e versatili per un progetto nuovo e travolgente: X (Suite For Malcom) del Francesco Bearzatti Tinissima Quartet, con Francesco Bearzatti al sax tenore e clarinetto, Giovanni Falzone alla tromba, Danilo Gallo al contrabbasso e Zeno de Rossi alla batteria. La Malcolm X Suite è il nuovo lavoro di Francesco Bearzatti scritto per il Tinissima Quartet: un concept album dedicato al leader afroamericano pubblicato dal Parco della Musica Records di  Roma e sviluppato in un progetto multimediale, che prevede la proiezione dal vivo di illustrazioni realizzate da Francesco Chiacchio sulle musiche originali.

Giovedì 11 novembre (ore 20,00), in esclusiva per la Puglia, approderà al Ueffilo Jazz Club il groove statunitense della Victor Bailey Band. Senza dubbi, Victor Bailey appartiene alla schiera dei più grandi bassisti dei nostri tempi. La sua musica può essere considerata post-funk-jazz ma in ogni caso, è una musica entusiasmante, funky e con uno straordinario groove. La sua figura è legata ai Weather Report, fin dai primi anni ottanta, allorquando si unì all’innovativa band capitanata da Joe Zawinul. Victor Bailey ha pubblicato tre apprezzatissimi album in solo: “Low Blow”, “That’s Right” e “Bottom’s Up” che sono stati considerati i migliori album in basso solo mai registrati. E’ anche costantemente impegnato nella scrittura di musiche per film e progetti televisivi. Ha suonato in studio su oltre un migliaio di registrazioni ed è stato in tour con diversi artisti tra cui Weather Update, Steps Ahead, Bill Evans, The Zawinul Syndicate, Sonny Rollins, Wayne Shorter, Michael Brecker, Madonna, Mary J Bridge.

Con Bailey sul palco del Ueffilo ci saranno alla batteria Poogie Bell (già al fianco di Chaka Khan, Marcus Miller, Roberta Flack, Erykah Badu, David Bowie, David Sanborn, Al Jarreau, Vanessa Williams e Randy Crawford), Peter Horvath alle tastiere (arrangiatore e musicista di Aretha Franklyn ed al fianco di Bobby Hutcherson, Joe Henderson, Richie Cole, Ernie Watts, Ray Obiedo), Casey Benjamin al sax e tastiere (collabora con il rapper Q-Tip, Mos Def, il vibrafonista Stefon Harris e il RCDC Experiment).

Il carniere del club gioiese si arricchirà di un’altra “esclusiva” ed un’assoluta novità, nel rispetto dello spirito del jazz: l’improvvisazione. Domenica 21 novembre (ore 19,00) andrà in scena Improvinando con gli attori Mauro Pulpito e Fabiano Marti. Un progetto teatrale in cui i due conduttori/attori coinvolgono alcuni spettatori, improvvisando un percorso teatrale con tanto di provini, attraverso spettacoli teatrali che spaziano dal teatro classico a quello musicale.

Ancora un progetto originale, mai presentato in Puglia, debutterà domenica 12 dicembre (ore 19,00)sullo stage del club gioiese: Worldream Trio guest Antonello Salis, con Federico Laterza al pianoforte, indian harmonium e tastiere, Pasquale Innarella ai sassofoni e flauti, Sanjay Kansa Banik, tabla e percussioni e Antonello Salis all’accordion.

Il progetto  Worldream  nasce nel 1990 per iniziativa del Federico Laterza come laboratorio di ricerca delle radici comuni dell’improvvisazione,  attraverso strade tracciate da suoni e soprattutto emozioni  appartenenti  a un incontro  possibile di  latitudini musicali solo apparentemente lontane .  Fondamentali alla realizzazione di quest’ambito sonoro il sodalizio con  Sanjay Kansa Banik, (India) maestro di tabla, strumento principe della musica classica indiana che ha studiato sin da bambino assorbendo a fondo quell’altissima scienza orientale del ritmo che è componente essenziale di questo viaggio musicale,  il lirismo mediterraneo di Paolo Innarella, , il sangue  sardo che alimenta la vulcanica fisarmonica di Antonello Salis.  In questa avventura fatta di materiale frutto di ‘interplay’ estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici appartenenti alla tradizione classica indiana, si incontrano paesaggi sonori solo apparentemente distanti, non semplicemente sovrapposti ma compenetrati fino a diventare  linguaggio  che non ha bisogno di  dizionari e grammatiche,  ma  solo  di orecchie  ben  aperte. I Wordream con questa nuova formazione presenteranno l’ultimo cd ‘Canto de Perdas’.

Il 2010 del Ueffilo Jazz Club si chiude con un evento veramente unico: domenica 27 dicembre (inizio ore 19,00) lo stage vedrà impegnato il quintetto del crooner Gianluca Guidi con Riccardo Biseo al pianoforte, Daniele Scannapieco ai sassofoni, Tommaso Scannapieco al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti