DUO ROCCA-BENIGNI

ROCCA-BENIGNI

Commistioni di generi e sperimentazione a partire da una comune matrice popolare e tradizionale.

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta l’ottava rassegna di concerti Contaminazioni che si terrà da sabato 6 a sabato 27 novembre nella Sala Concerti di Piazza Giustiniani, 4/a ( ex Mattatoio) alle ore 21,15

Musica popolare italiana e influenze di stili e di generi per spaziare dalla forma canzone al rock, al , dalla musica pugliese a quella originale, passando anche per il teatro…fino ad approdare a uno stile originale che raccoglie  tutta l’esperienza sonora e la filtra attraverso le sensibilità personali.

E’ questo il terreno su cui la scuola ama confrontarsi: progettare il futuro senza dimenticare le radici, la storia, il patrimonio tramandato dalle voci e dagli strumenti delle vite passate.

Ad aprire il Duo Rocca-Benigni; nato dall’originale accostamento di clarinetto ed organetto, il duo formato da Paolo Rocca (cl.) e Fiore Benigni (org.) presenta un vasto repertorio in grado di attingere alle complessità armoniche e ritmiche e agli idiomi musicali più diversi: dalla musica klezmer al choro brasiliano, dai geampara rumeni al moderno tango-jazz, con un costante riferimento alla tradizione popolare italiana. La stessa flessibilità d’approccio caratterizza anche i brani originali proposti dal duo, che stempera l’intenso rigore esecutivo in un lirismo fresco ed essenziale

A seguire l’ensemble Ecovanavoce conLa luna dei Borboni”. Un incontro tra musica antica, originale e tradizione popolare.

Terzo concerto con Cantiere Oltremare, gruppo in continua evoluzione e ricerca nell’ambito della musica di tradizione popolare, che presenta “Pista Minghino” ultimo CD.

Per finire Chetepozzinoaccide uno spettacolo per raccontare il lungo percorso artistico e umano di Matteo Salvatore, poeta e protagonista indiscusso della canzone d’autore pugliese scomparso nel 2005.
Ad aprire:
Sabato 6 novembre h.21,15
La musica popolare tra tradizione e invenzione
DUO ROCCA-BENIGNI:

Paolo Rocca, clarinetto

Fiore Benigni, organetto
A seguire:
Sabato 13 novembre h. 21,15

LA LUNA DEI BORBONI

il sud come ricerca di un futuro perduto

ECOVANAVOCE:

Gabriella Aiello, voce

Carlo Travierso, soprano

Paolo Fontana, chitarra classica e rinascimentale

Fabio Lorenzi, chitarra

Matteo Coticoni, contrabbasso

Lucrezio de Seta, percussioni

Sabato 20 novembre h.21,15

PISTA MINGHINO

rielaborazione di musica popolare

CANTIERE OLTREMARE:

Nicoletta Gervasi, voce

Oretta Orengo, voce, chitarra, corno inglese

Alberto Berettini, chitarra, voce

Ludovico Piccinini, chitarre

Paolo Di Gironimo, basso elettrico

Donato Santorsa, batteria
Sabato 27 novembre h, 21,15
CHETEPOZZINOACCIDE

un brindisi con Matteo Salvatore

Federico Rosati, attore

Alessio Bonomo, voce

Javier Salnisky, bandoneon

Antonio Ragosta, chitarra, cuatro

Matteo D’Incà, chitarra elettrica

Ospite: Giuseppe Chimenti (in arte Modì)

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti