Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sheila Jordan

Sheila Jordan

Torna nel parco di Villa Carpegna ODIO L’ESTATE, in una veste rinnovata, un mese di musica con oltre 50 concerti; sul palco nomi del , del blues, della musica d’autore e popolare italiana e internazionale, una rassegna importante, per la presenza di artisti da tutto il mondo, per le produzioni originali, per la qualità della proposta che dal risale controcorrente fino alle tradizioni della tarantella, alla ricerca dell’istinto musicale in cui affondano le nostre radici. Per il coinvolgimento di oltre cento giovanissimi artisti, l’unica risorsa in grado di riqualificare il nostro Paese e sulla quale valga la pena di investire.

Il di Villa Carpegna “Odio l’Estate” è una manifestazione che ospita diverse rassegne:

 

CAM JAZZ NIGHT: 6 e 7 luglio –  I edizione

ROMA TARANTELLA FESTIVAL: 8 e 9 luglio – II edizione

ROMA JAZZ’S COOL: dal 10 al 18 luglio – VII edizione

BLUES KNIGHTS: 20 e 21 luglio – I edizione

ODIO L’ESTATE – parte prima dal 22 al 25 luglio

UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA: 26 – 30 luglio – XIV edizione

ODIO L’ESTATE – parte seconda dal 31 luglio al 5 agosto

 

Principali caratteristiche edizione 2011.

PRODUZIONI ORIGINALI: anche quest’anno numerose sono le proposte di concerti originali, con artisti internazionali e musicisti italiani, in formazioni nuove e inusuali, nate e pensate appositamente per il Festival di Villa Carpegna.

Sheila Jordan con Enrico Zanisi Trio, un concerto che ha generato grandi aspettative per il contrasto generazionale fra l’ottantaduenne ben nota cantante di Detroit Sheila Jordan e il trio di un pianista poco più che ventenne, un talento precoce e geniale.

Carta bianca Enrico Pieranunzi in collaborazione con CAMJAZZ, tre serate dedicate al pianista romano più famoso nel mondo, in un duo straordinario con Danilo Perez, con il trio John Patitucci e Joe La Barbera e con un quintetto di star, Rosario Giuliani, Flavio Boltro, Dedè Ceccarelli, John Patitucci.

Lage Lund, un giovanissimo chitarrista d’avanguardia apprezzato in tutto il mondo con un altrettanto giovane quartetto italiano.

Rosario Giuliani in una formazione internazionale con Joe La Barbera, Roberto Tarenzi e Darryl Hall

-Non poteva mancare fra le giovani proposte la straordinaria pianista Chihiro Yamanaka.

 

CAMJAZZ: L’etichetta jazz che si è sempre contraddistinta per la raffinatezza e la ricercatezza delle proprie produzioni, partner e sponsor tecnico del festival di Villa Carpegna, propone oltre alla carta bianca di Enrico Pieranunzi, due serate esclusive con le ultime produzioni di artisti d’avanguardia del jazz scandinavo e il quintetto del giovane Fulvio Sigurtà.

 

ROMA TARANTELLA FESTIVAL: a seguito dell’enorme riscontro di pubblico dello scorso anno, oltre 4000 persone in due giorni, Odio l’Estate ripropone una doppia serata con sei orchestre originali provenienti dalla Calabria e dalla Campania, con Mimmo Cavallaio & Tarantproject feat. Bungaro, Sciarrabballa e molti altri e la direzione artistica di Eugenio Bennato.

 

BLUES KNIGHTS: il primo appuntamento con il Blues a Villa Carpegna, con il quintetto di e la collaborazione internazionale del chitarrista Lello Panico con il cantante e autore Tollak.

 

GIOVANI ARTISTI: la forza promozionale attivata dal Saint Louis negli ultimi anni ha portato alla ribalta centinaia di musicisti, creando opportunità di lavoro e di carriera professionale. Oltre 120 i ragazzi coinvolti in apertura dei concerti e in alcuni casi anche al fianco di artisti affermati. In un contesto nazionale dove si ascoltano spesso gli stessi progetti che girano l’Italia, la musica dei giovani al Festival di Villa Carpegna costituisce un’importante occasione per il pubblico, per conoscere e apprezzare le nuove tendenze e le nuove voci della musica contemporanea. Le proposte di giovani talenti spaziano dal jazz alla canzone d’autore.

 

STRISCIA DI TERRA FECONDA: La quattordicesima edizione del Festival franco-italiano diretto da Paolo Damiani e da Armand Meignan, un esempio di prolifica e duratura collaborazione internazionale. Di altissimo livello la proposta artistica all’interno della quale anche la giovanissima e premiata contrabbassista Silvia Bolognesi e l’affascinante voce di Ludovica Manzo, cresciuta nelle fila del Saint Louis, ora al fianco di Paolo Damiani. Un totale di 5 doppi concerti, un gruppo francese e un gruppo italiano ogni sera, fra cui Antonello Salis, Danilo Rea, Dado Moroni.

 

ROCK&SOUL: Unica esibizione nel centro Italia per Frank McComb e il suo progetto “A new beginning”.

Da notare il 3 agosto “Shining-il cineconcerto”, la proiezione del film di Kubrik con una colonna sonora riconcepita live in chiave rock dal gruppo Ranestrane del batterista Daniele Pomo.

 

Odio l’Estate propone inoltre concerti di musica d’autore, con Filippo Tirincanti e Fabrizio Bosso e il giovanissimo Davide Di Lecce. E ancora Frankie & Canthina Band con la presentazione dell’ultimo lavoro discografico e una speciale serata dedicata agli artisti provenienti da Martelive in chiusura del Festival, il 5 agosto.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti