150 concerti in Francia

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La Fondazione Musica per  è lieta di presentare la prima edizione di Suona Italiano, probabilmente la più importante rassegna di musica italiana mai realizzata in Francia. Attualmente in corso d’opera, durerà fino a Dicembre 2011 a Parigi e in altre 66 località francesi. La rassegna vuole costituire un ponte culturale tra i due Paesi europei attraverso manifestazioni musicali di ampio respiro che accomunino istituzioni culturali e artisti di primo piano sia francesi sia italiani per la diffusione e la conoscenza dell’arte musicale italiana in Francia. Tra i grandi protagonisti della musica classica inseriti in programma: Riccardo Muti e Chicago Symphony Orchestra, Antonio Pappano e Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Maurizio Pollini, Aldo Ciccolini.

Tra gli artisti presentati da Musica per Roma in questa prima edizione: Nanni Moretti, Paolo Damiani, Paolo Fresu, Enrico Rava, PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble, OPI Orchestra Popolare Italiana dell’ con Carmen Consoli, Giacomo Manzoni, Fratelli Mancuso.

Suona Italiano nasce in seguito all’enorme successo del corrispettivo Suona Francese, la manifestazione che ha comportato il più massiccio investimento nel settore musicale di un paese straniero in Italia (oltre 60 concerti per rassegna con oltre un migliaio di artisti presenti in tutte le regioni d’Italia ), giunta alla quarta edizione.

Su questa scia e in costante sintonia con il gemello francese, la Fondazione Musica per Roma, insieme al Ministero degli Affari Esteri, al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, alla S.I.A.E., con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia, del Ministère de la Culture et de la Communication en France, della SACEM, dell’Institut Français e la sponsorizzazione di Enelpropone un programma che per qualità e innovazione si adatta  sia alla storia della ormai centenaria relazione bilaterale Italo-Francese, sia alla peculiarità culturale del paese d’Oltralpe. Le celebrazioni del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia rendono ancora più prezioso il progetto in una terra così partecipe alle vicende storiche del Risorgimento italiano.

Progetto eclettico nella sua programmazione, Suona Italiano presenta sia la creazione odierna nella sua piena diversità, dalla musica del dopoguerra al neotonalismo, approdando per affinità stilistiche al jazz e alla musica elettronica, sia la grande tradizione musicale a partire dal Rinascimento fino al Romanticismo. Suona Italiano sposa la policentrica realtà italiana per riproporla in territorio francese, con un nucleo di eventi a Parigi, con numerosi prestigiosi partner  (Salle Pleyel, IRCAM Centre Pompidou, Conservatori Nazionali, Fondation Royamount) ed è corredata da iniziative nelle altre importanti realtà urbane francesi.

Obiettivo non secondario è quello di favorire collaborazioni bilaterali nel futuro, sia nel campo dell’interpretazione che in quello della per  sinergie comuni su nuovi progetti. Quindi un catalizzatore, una fonte di scambi artistici. Un impegno che, unito alla rassegna coeva in Italia, proietta il progetto tra le massime realtà di scambio culturali in Europa.

Questo evento è stato realizzato anche grazie alla collaborazione attiva degli Istituti Culturali Italiani, validi sostegni al successo in loco dell’iniziativa,  ma anche e soprattutto con il sostegno di partner francesi di ampia risonanza. Particolare attenzione merita la preziosa collaborazione del nostro Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che, attraverso la collaborazione dei nostri migliori Conservatori, attiverà una serie di scambi e progetti con i Conservatori Nazionali e Regionali francesi. Un esperimento di grande interesse che produrrà un arricchimento didattico e professionale per studenti e docenti attraverso lo scambio e la compartecipazione a progetti comuni.

 

Tra gli appuntamenti:

 

21 ottobre–Festival Fiesta des Suds di Marsiglia: Orchestra Popolare Italiana “Oh Italia mia”

16 novembre – IIC di Marsiglia: Conservatorio di Trapani con i Fratelli Mancuso

30 novembre, 1,2 dicembre – IIC di Parigi: Suonare italiano

9 dicembre – ICC di Parigi: PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble

10 dicembre – Palais des Congres di Cannes: Orchestra Popolare Italiana “Taranta d’amore” con Carmen Consoli

 

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti