Grande successo per la seconda edizione del contest musicale

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Boom di adesioni per la seconda edizione del bando nazionale “Musica Contro Le Mafie”. Un centinaio gli artisti che hanno inviato brani sulla legalità. La finalissima si terrà in occasione di Politicamente Scorretto il 19 novembre a Casalecchio di Reno

La II edizione bando nazionale “Musica contro le mafie” lanciato dal MEI – Meeting degli Indipendenti di Faenza e Politicamente Scorretto è stato accolta con grande entusiasmo tanto da registrare un vero e proprio boom di adesioni.

Sono ben un centinaio gli artisti che da tutta Italia hanno inviato brani che promuovono la cultura della legalità. Un’ampia partecipazione che è stata accompagnata da un salto di qualità dei brani e dei testi proposti a testimonianza di quanto ci sia nel nostro paese, al sud come al nord, un fermento culturale e musicale che vede le giovani generazioni protagoniste consapevoli del contrasto alla criminalità organizzata e anticorpi attivi contro le infiltrazioni mafiose.

Tra i partecipanti grandi nomi del settore musicale indipendente come Lucariello, Arangara, Etnoritmo, Max Arduini e tanti altri che hanno partecipato con i loro brani dedicati alla lotta alla mafia, tracciando una forte linea di dissenso che attraversa tutte le regioni d’Italia.

Nei prossimi giorni una qualificata giuria selezionerà i tre finalisti che avranno la possibilità di esibirsi alla finalissima di “Musica contro le Mafie” in programma il 19 novembre a Casalecchio di Reno (BO) durante Politicamente Scorretto 2011, con ospiti e premiazioni.

I vincitore della finalissima si esibirà a Supersound 2012, il promosso dal Mei di Faenza e dedicato ai musicisti emergenti. Inoltre avrà diritto ad una campagna promo web nel sito www.audiocoop.it.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti