Tempo di lettura stimato: Meno di un minuto

Il nuovo numero di JAZZiT

20130802-193431.jpgE’ in distribuzione il numero di luglio-agosto della rivista JAZZiT che ha scelto di dedicare la cover story monografica al trombettista Paolo Fresu in seguito al conferimento della laurea honoris causa da parte dell’Università di Milano-Bicocca. Come al solito l’argomento viene trattato in modo diffuso grazie ad una serie di interventi di Luciano Vanno che tracciano, passo dopo passo, la carriera del musicista sardo dagli esordi ai giorni nostri.
Subito dopo Stuart Nicholson ci parla del cosiddetto “Quintetto Perduto” di Miles Davis vale a dire quel quintetto del 1969 che mai incise ufficialmente e che pure riveste una sua specifica importanza.

Seguono le interviste a Ernst Reijseger, Riccardo Chiarion, Dimitri Grechi Espinoza, Michael Rosen, Giovanni Guidi, Alessandro Lanzoni, John Medeski, Davide Merlino, Joshua Redman e Fabrizio Savino.
I focus discografici riguardano, questa volta, Joe Lovano Us Five, Peo Alfonsi, Stefano Battaglia Trio, Jesper Bodilsen, Yaron Herman, Trio, Perico Sambeat ed Eric Schaefer; nutrita come al solito la sezione dedicata alle recensioni di cd e libri.
Infine, nella consueta rubrica musicologica intitolata Anatomy, Roberto Spadoni analizza il brano “Carioca” inciso il 2 settembre 1952 dal pianoless di Gerry Mulligan.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti