Rita Marcotulli , Rocco Papaleo – “Una piccola impresa meridionale” – Less is more 88843003342

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Non sono certo molti i casi in cui una colonna sonora conserva la propria valenza indipendentemente dalle immagini al cui commento era destinata. Ecco, questa scritta da Rita Marcotulli è la classica eccezione che conferma la regola: l’album si ascolta con piacere dalla prima all’ultima nota e non si averte (se non in rarissimi casi) il fatto che fosse destinata a sottolineare le scene del nuovo film di Rocco Papaleo “Una piccola impresa meridionale” con Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Rocco Papaleo, Giuliana Lojodice, Sarah Felberbaum e Claudia Potenza. La colonna sonora  contiene le canzoni di Rocco Papaleo   , le sorprendenti performance vocali di Riccardo Scamarcio e Barbara Bobulova, il brano  ‘Dove cadono i fulmini’ della cantautrice pugliese Erica Mou ma soprattutto le composizioni di Rita Marcotulli che ha dimostrato ancora una volta le sua capacità compositive particolarmente felici sotto il profilo descrittivo: non a caso Rita è stata   premiata con il Davide di Donatello,  il Nastro D’Argento ed il Ciak D’Oro per il  precedente lavoro Basilicata Coast To Coast.

Insomma la conferma di una straordinaria musicista che , con estrema semplicità, riesce a coniugare musica d’autore e linguaggio jazzistico senza tradire né l’una né l’altro. E a riprova di questa considerazione basta citare i musicisti che hanno partecipato alla realizzazione dell’album, tutti jazzisti di livello assoluto che citiamo in ordine alfabetico: Luciano Biondini, , Riccardo Corso, Roberto Gatto,  Alfredo Golino, Nguyen-Le, Pericle Odierna, , Francesco Puglisi, Michele Rabbia, Giovanni Tommaso e Arturo Valiante. Citare un brano piuttosto che un altro è operazione in questo caso inutile dal momento che l’album ha una sua omogeneità e va quindi ascoltato nella sua interezza. E vogliamo chiudere con un interrogativo di Rocco Papaleo che condividiamo al cento per cento: “E’ la musica che commenta le immagini del film o sono le immagini che commentano la musica? Spero fortemente di non scoprirlo mai”.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti