Sabato 15 ottobre a borgo Valsugana con Fabrizio Puglisi e Cristiano Calcagnile

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

TRENTINOINJAZZ 2016
…il percorso del jazz…
Autumn Edition: 21 settembre – 11 dicembre 2016

Sabato 15 ottobre 2016
ore 20.30,
Saletta rossa della Comunità di valle
Piazzetta Ceschi, 1
Borgo Valsugana (TN)

GAIA MATTIUZZI LAUT

Gaia Mattiuzzi: voce
Fabrizio Puglisi: pianoforte
Cristiano Calcagnile:

ingresso libero

Nuovo appuntamento per Ai Confini e Oltre, sezione del TrentinoInJazz in collaborazione con Amici della di Borgo e MART, dedicata ai rapporti tra scritta e improvvisata, a cavallo tra generi e correnti. Dopo il Sonata Islands Biedermeier Trio, focalizzato sul versante classico, a Borgo Valsugana arriva un progetto ambizioso e avvincente, dedicato alla sintesi di svariate influenze: Gaia Mattiuzzi Laut, in concerto sabato 15 ottobre.

Il trio presenta un repertorio vario e multiforme che attraversa tradizione e sperimentazione, jazz e avanguardia, ritmi folklorici, rock e musica contemporanea, in un lavoro di grande originalità dove rigore filologico e sperimentazione trovano una perfetta osmosi. I tre danno vita a una musica visionaria, spontanea, piena di fantasia, che pone una attenzione particolare alla ricerca timbrica. Gaia Mattiuzzi ha operato nell’ambiente creativo di Improvvisatore Involontario, che ha prodotto nel 2013 il disco LAUT; sia Fabrizio Puglisi (pianista molto attivo anche nella scena olandese) che il batterista Cristiano Calcagnile (figura molto apprezzata per la poliedricità e l’eclettismo) fanno parte del Collettivo Bassesfere e sono musicisti molto noti nel circuito della musica improvvisata.

La parte autunnale del TrentinoInJazz prosegue con gli ultimi appuntamenti di varie rassegne che compongono il network: accanto a TrentinoIn Jazzclub ci saranno Ai confini ed oltre, Sonata Islands e Brentonico Jazz.

Prossimo appuntamento:
Mercoledì 19 ottobre, Trento: .
Calendario completo_
8 giugno-11 dicembre:
www.synpress44.com/02Works.asp?id=3097&stc=3

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti