I nostri CD

Agosto

Tempo di lettura stimato: 21 minutes

Salvo Lazzara – “Materia e memoria”

Salvo Lazzara – “Materia e memoria”

Salvo Lazzara – “Materia e memoria” – Fonosfere FNF102
Il chitarrista e bassista Salvo Lazzara, d’origine siciliana ma da anni residente ed operante nella Capitale, si presenta alla testa di un quintetto con Davide Guidoni batteria, percussioni, programming, Alessandro Toniolo flauto, Luca Pietropaoli e flicorno, Fabio Anile e testiere. Musicista di estrazione rock-britannica, Lazzara ha successivamente frequentato molti territori musicali quali la new wave, la dark wave electronic, il rock progressive… e tutte queste esperienze si avvertono immediatamente non appena parte la prima traccia dell’album: il linguaggio è abbastanza originale impregnato di umori e sapori provenienti per l’appunto da universi musicali assai diversificati. Le atmosfere si susseguono cangianti: ora eteree, quasi sospese, ora materiche impregnate di un sapore urbano grazie soprattutto ai loop elettronici usati con sagacia. I brani si susseguono uno dopo l’altro, però giunti al quinto, sesto l’impressione generale muta: è come se ci si attendesse una sorta di cambio di marcia, un salto di qualità che viceversa non arriva. A questo punto la musica appare ripetitiva e questa sensazione ci accompagna fino alla fine del CD. Insomma un disco che presenta molti lati positivi ma che rappresenta altresì una sorta di occasione mancata: Lazzara può fare di meglio e sono certo ce ne darà presto la prova.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

<< Pagina precedente

  1. Page 1
  2. Page 2
  3. Page 3
  4. Page 4
  5. Page 5
  6. Page 6
  7. Page 7
  8. Page 9
  9. Page 10
  10. Page 11
  11. Page 12
  12. Page 13
  13. Page 14
  14. Page 15
  15. Page 16
  16. Page 17
  17. * Tutto in una pagina *
Pagina successiva >>

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>