Domenica 30 giugno a Villa Lagarina per il TrentinoInJazz 2019

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Domenica 30 giugno
ore 21.30
Cortile di Palazzo Libera
Villa Lagarina (TN)

CONCERTO PER CARLO ALBERTO CANEVALI

Ingresso 10 Euro.
L’incasso sarà devoluto all’Associazione accademia di Strada

Un evento importante e sentito, domenica 30 giugno, nel cartellone del TrentinoInJazz 2019 e Lagarina : il concerto in memoria di Carlo Alberto Canevali, l’amatissimo batterista scomparso a 49 anni lo scorso 10 marzo. Appuntamento a Villa Lagarina (TN), in collaborazione con CDM di Rovereto: ingresso 10 euro, che saranno devoluti all’Associazione accademia di Strada.

Nel corso della sua breve seppure intensa vicenda artistica e umana, Carlo Alberto Canevali ha suonato con un numero davvero grande di musicisti. Ha mostrato duttilità stilistica, sensibilità musicale, grande curiosità intellettuale. Ha espresso una forte passione umana, immergendo tutto sé stesso con convinzione in tutte le sfide che la vita gli presentato. Ha affrontato anche la sua ultima sfida con tenace ottimismo, spesso infondendo energia e coraggio in chi gli stava accanto. Tanto è stato detto sulle innumerevoli cose che Carlo Alberto ha intrapreso: i progetti musicali; il lavoro didattico, dapprima al Cdm di Rovereto, poi in Australia, nel suo soggiorno di quattro anni a Melbourne, dove ha studiato e applicato con passione le teorie di Edwin E. Gordon, rivolte allo sviluppo della disposizione innata, istintiva dei bambini (e dell’essere umano in generale) verso la musica.

Di Carlo Alberto ricordiamo la creazione nel 2009 della raffinata etichetta discografica “nBn”, con la quale ha presentato lavori propri, ma anche di musicisti in cui credeva. E ancora la direzione artistica di festival come “Le Vie del Suono” a Levico Terme, dove ha portato la sua visione musicale aperta, attenta ai giovani di talento. Non dimentichiamo la direzione dell’orchestra jazz “Villa Lagarina Big Band”, ereditata da Alessandro Zampini e sviluppata con idee stimolanti e originali. Il lavoro nella musica di Carlo Alberto si è anche accompagnato all’azione sociale, tra l’altro con l’esperienza al Centro Giovani Kamenge, nel Burundi, condotta nel 2011 insieme a Lorenzo Frizzera. Per tutto questo vogliamo ricordare Carlo Alberto, lo vogliamo sentire ancora insieme a noi in un concerto che coinvolge un folto gruppo di musicisti a lui particolarmente vicini. Il ricavato di questa serata sarà devoluto all’Associazione “Accademia di Strada”, da lui progettata insieme alla moglie Alexandra: un luogo di condivisione e integrazione, che si sviluppa con un lavoro musicale in Colombia e con altre attività di forte valenza sociale.

Prossimo appuntamento: giovedì 4 luglio Lost Boys a Canazei (TN).

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti