Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Francesco Bearzatti

Reggio Calabria, Teatro Cilea 18 – 22 maggio 2010

Il “REGGIO CALABRIA TOP JAZZ FESTIVAL” ,dal 18 al 22 maggio,al teatro Cilea di Reggio Calabria,promosso dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria e la rivista Musica Jazz. Per la ventisettesima volta Musica Jazz, il mensile specializzato,ha rinnovato la sua iniziativa chiamata «Top Jazz», il grande referendum, ormai diventato una sorta di istituzione, tra i critici specializzati italiani. I risultati di questa edizione sono un veritiero check up dello stato di salute del jazz in Italia. Giunto alla terza edizione edizione, il Reggio Calabria Top Jazz Festival anche quest’anno ripropone la formula che ne ha decretato il successo negli scorsi anni:una grande settimana di musica che riunirà in concerto gran parte dei musicisti vincitori del ‘Top Jazz”. Inoltre il programma sara’ arricchito ulteriormente dalla presenza di grandi ospiti internazionali provenienti dall’area mediterranea,a testimoniare una grande attenzione verso questa area geografica,già portata avanti con grande successo dal Festival “Rumori Mediterranei” di Roccella Jonica.Ad aprire il “Reggio Calabria Top Jazz Festival”,martedì 18 maggio,il quartetto “Tinissima”,guidato da Francesco Bearzatti,vincitore del Top Jazz,nella categoria “ance”,con Giovanni Falzone alla , al basso acustico e al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria; un progetto dedicato a Tina Modotti,emigrante, operaia, attrice, fotografa nel Messico degli anni venti,perseguitata ed esule politica. Seguirà un quartetto stellare interamente composto da vincitori del Top Jazz: Enrico Rava,(musicista dell’anno),Dado Moroni, piano(strumentista dell’anno – pianoforte), Paolino Dalla Porta, contrabbasso(secondo nella categoria “ritmica e miglior contrabbassista) e Roberto Gatto, battteria(strumentista dell’anno – batteria).Un’occasione unica per ascoltare un concerto irripetibile.
La seconda giornata del “Reggio Calabria Top Jazz Festival” ,mercoledi 19 maggio si apre con il quartetto di Luca Aquino,vincitore nella categoria nuovo talento,che ospita la cantante Maria Pia De Vito,vincitrice della categoria “miscellanea”che raggruppa gli strumenti più rari e vari, ma anche quello della voce. A seguire il primo gruppo internazionale, il quartetto di Dhafer Yousef, cantante e solista di oud, da anni da tramite tra la musica della sua terra e quella dell’Europa occidentale
Giovedì 20 maggio aprirà Tubolibre, una sorta di straordinario e caleidoscopico calembour, capace di pescare nella tradizione ellingtoniana e di scivolare poi verso i territori cari a Hendrix. Guidato da Gianluca Petrella al trombone e con Mauro Ottolini, trombone, tuba,Gabrio Baldacci, ,Cristiano Calcagnile, batteria. Seguirà un altro interessantissimo progetto: Gavino Murgia “Megalitico 5th” con Gavino Murgia,sax soprano, voce,Michel Godard, tuba, serpentone,Pietro Iodice, batteria,Luciano Biondini, fisarmonica,Frank Tortiller, vibrafono.
Venerdi 21 maggio,una serata interamente dedicata al duo,in apertura,due pianoforti,due pianisti,Rita Marcotulli e Danilo Rea,in un progetto nel quale restituiscono la parola, con la loro musica, a Metropolis, il famosissimo film muto di Fritz Lang del 1927, Subito dopo un altro fantastico duo con due giganti della scena internazionale: Paolo Fresu alla tromba e Bojan Z al pianoforte.
Reggio Calabria Top Jazz Festival chiuderà sabato 22 maggio con una grande serata di musica aperta da “The Unknown Rebel Band”,guidata dal giovanissimo pianista Giovanni Guidi,un gruppo composto da alcuni tra i migliori giovani talenti del jazz italiano:Fulvio Sigurtà, tromba,flicorno,Mirko Rubegni, tromba,flicorno,Daniele Tittarelli,sax altro,Dan Kinzelman,sax tenore,David Brutti,sax basso,Mauro Ottolini, trombone,tubaJoe Rehmer,contrabbasso e Joao Maria Lobo Antunes,batteria. Un progetto che racconta attraverso la musica,storie di straordinaria libertà, lo spirito di ribellione e giustizia che attraversa e muove i popoli .A chiudere Maria João e Màrio Laginha Quintet. Per chi volesse viaggiare alla scoperta della magia del Portogallo, ascoltare il quintetto guidato dalla cantante portoghese Maria Joao e dal pianista Mario Laginha è una esperienza significativa, non tanto per il repertorio ma per la magia e le sonorità che da sempre contraddistinguono la voce della cantante ed i suoi progetti.

PROGRAMMA
18 maggio Francesco Bearzatti
Reggio Calabria Tinissima
Teatro Cilea con
ore 20.30 Francesco Bearzatti, sax tenore, clarinetto (strumentista dell’anno – ance)
Giovanni Falzone, tromba
Danilo Gallo, basso acustico, contrabbasso Zeno De Rossi, batteria

a seguire

Enrico Rava, tromba
(musicista dell’anno)
Dado Moroni, pianoforte
(strumentista dell’anno – pianoforte)
Paolino Dalla Porta, contrabbasso
Roberto Gatto, batteria
(strumentista dell’anno – batteria)

19 maggio Luca Aquino Quartet
Reggio Calabria Luca Aquino, tromba
Teatro Cilea (miglior nuovo talento)
ore 20.30 Giovanni Francesca, chitarre
Marco Bardoscia, basso
Gianluca Brugnano, batteria
featuring
Maria Pia De Vito, voce
(strumentista dell’anno – voce)

a seguire

Dhafer Youssef Quartet
con
Dhafer Youssef, voce, oud
Tigran Hamasyan, pianoforte
Chris Jennings, basso
Mark Guiliana, batteria

20 maggio TUBOLIBRE
Reggio Calabria con
Teatro Cilea Gianluca Petrella, trombone
ore 20,30 Mauro Ottolini, trombone, tuba
Gabrio Baldacci, chitarra
Cristiano Calcagnile, batteria

a seguire

Gavino Murgia
Megalitico 5tet
con
Gavino Murgia, sax soprano, voce
Michel Godard, tuba, serpentone
Pietro Iodice, batteria
Luciano Biondini, fisarmonica
Frank Tortiller, vibrafono

21 maggio “METROPOLIS”
Reggio Calabria Rita Marcotulli, pianoforte
Teatro Cilea Danilo Rea, pianoforte
ore 20,30
a seguire

PAOLO FRESU & BOJAN Z. Paolo Fresu, tromba, flicorno, effetti Bojan Z., pianoforte e fender rhodes

22 maggio Giovanni Guidi &
Reggio Calabria The Unknown Rebel Band
Teatro Cilea con
ore 20.30 Fulvio Sigurtà, tromba, flicorno
Mirko Rubegni, tromba, flicorno
Daniele Tittarelli, sax altro
Dan Kinzelman, sax tenore
David Brutti, sax basso
Mauro Ottolini, trombone, tuba
Giovanni Guidi, piano
Joe Rehmer, contrabbasso
Joao Maria Lobo Antunes, batteria

a seguire

Maria João e Màrio Laginha Quintet
con
Maria João, voce
Màrio Laginha, pianoforte
Julian Arguelles, sassofono tenore e soprano
Helge Andreas Norbakken, percussioni
Alexandre Frazão, batteria

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti