L’omaggio a Wes Montgomery martedì 5 dicembre

Tempo di lettura stimato: Meno di un minuto

 

Il “Nicola Mingo Swinging Project Omaggio a Wes Montgomery” sarà di scena  martedì 5 dicembre all’ nella Sala Borgna ( Studio).

Il progetto Swinging rievoca un modo di fare praticato negli anni Cinquanta e Sessanta ed in particolare rappresenta un omaggio allo swing di quel periodo storico e, più nello specifico, un tributo al big sound dei grandi chitarristi dell’epoca come Wes Montgomery, il tutto filtrato alla luce della contemporaneità, con riferimenti al sound di chitarristi come George Benson.

In effetti Mingo si è oramai caratterizzato, nel variegato panorama jazzistico europeo, come uno dei migliori chitarristi bebop oggi in attività, con un’intensa ed ampia produzione discografica (7 CD a suo nome) ed una rilevante  presenza nell’ambito di Festival jazz e rassegne nei migliori jazz club di Italia.

Il suo fraseggio, a note staccate, risulta sempre quanto mai fluido e originale, memore dell’insegnamento dei grandi del jazz e quindi in grado di coinvolgere l’ascoltatore in un viaggio nel tempo di straordinario fascino.

La scaletta prevede l’esecuzione di composizioni originali di Mingo in chiaro stile modern mainstream e alcuni celeberrimi brani di WES quali ‘Road song’; ‘Four on six’; ‘The thumb’; ‘Jingles’. E altri grandi ‘standard’ come: ‘So what’; ‘Moody’s Mood for Love’; ‘Bayou’.

Il chitarrista, compositore ed arrangiatore napoletano, si avvale di un eccellente trio  formato da Giorgio Rosciglione al contrabbasso Gege’ Munari alla batteria e Andrea Rea  al pianoforte

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti