Ueffilo Club Venerdì 8 aprile (ingresso ore 20,00)

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Diego Amador

Diego Amador

Ancora un prestigioso appuntamento per la Settima Stagione del Ueffilo (Via Donato Boscia 21 – Gioia del Colle). Venerdì 8 aprile (inizio concerto ore 21,00) il club gioiese accoglierà un trio ritenuto tra i più interessanti della scena jazzistica internazionale: Diego Amador Trio, con Israel Varela alla batteria e Julian Heredia al basso.

Nato e cresciuto a Siviglia nel mitico quartiere popolare “Las tres mil viviendas”, Diego Amador possiede uno stile dal mix di Flamenco tradizionale e d’avanguardia impreziosito da elementi jazz. Pianista, “cantaor”, compositore, polistrumentista, Amador è un fenomeno musicale indefinibile, figlio di una delle famiglie gitane dalla più longeva tradizione flamenca. La sua esibizione, inoltre, sarà impreziosita dal ‘Cante Gitano’ , di cui è anche portavoce, che si basa su ritmi classici del flamenco: la Buleria, il Tango, l’Alegria, la Rondena, la Solea, la Rumba. Ritmi rivisitati dal suo pianismo elegante e personalissimo che porta un genere considerato tradizionale fino ai confini del Latin Jazz.

Dopo 2 dischi registrati per l’etichetta Philips, nel 2008 l’album ‘Rio de los Canasteros’ (Nuevos Medios) l’artista, oggi ormai di fama internazionale, riceve la nomination per il Grammy Award, e si esibisce, tra gli altri, al fianco di Chick Corea, Pat Metheny e Bireli Lagrene.

Amador ha militato per anni nella band del chitarrista Tomatito ed è in uscita per l’etichetta ECM il nuovo disco assieme al contrabbassista .

Con lui Israel Varela, giovane batterista e compositore nato a Tijuana, Messico. Uno dei più sorprendenti talenti della scena musicale internazionale, allievo prediletto di Alex Acuna e Dave Weckl. Ha collaborato con Charlie Haden, Pat Metheny, Hiram Bullock, George Benson, Abe Laboriel e Pino Daniele, ed il bassista Julian  Heredia, originario di Granata. Il suo approccio stilistico allo strumento è del tutto originale, sorprendente per la freschezza e la forza espressiva del suo linguaggio.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti