Venerdi 15 aprile, ore 22:00

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Rocco De Rosa

Rocco De Rosa

Il e compositore lucano Rocco De Rosa, vive e lavora a Roma dal ’95. La sua attività musicale si divide tra il lavoro di compositore in diversi ambiti artistici in particolare cinema ( Moretti, Olmi, Reali. Miniero,Genovese, La Nubile, Astuti etc)documentari,, teatro e danza. Come pianista dirige per molti anni  il gruppo multietnico “Hata”, un progetto  nato in seguito alla pubblicazione nel 1996 del cd Trasmigrazioni” curato dallo stesso De Rosa con Daniele Sepe e Paolo Fresu. “Hata” è anche il titolo del cd pubblicato nel ’98,da cui la Putumayo World Music di New York ha scelto il brano Malonghi”, (scritto da Rocco De Rosa e cantato da Martin Kongo) per inserirlo nella compilation One World,Many Cultures”dove sono presenti artisti quali Alan Stivell ,Youssou N’Dour, Cheb Mami .Ziggy Marley Altre presenze in compilation internazionali sono nei cd Mediterraneo”(2007) della portoghese Difference Music e “Italia” (2009) sempre della Putumayo.

Il suo penultimo lavoroRotte Distrattedella fine del 2002 ha rappresentato un ritorno alle sonorità e alla musicalità più strettamente legate alla cultura mediterranea attraverso un particolarissimo incrocio tra minimalismo, jazz e musica popolare.

E’ stato presente nelle edizioni del 2003 ,2004 e  2006 di Letterature – Festival internazionale di Roma, commentando al pianoforte i testi letti dagli autori Paco Ignacio Taibo II, Hanif Kureishi,Colson Whitehead, Abasse Ndione ,Richard Ford e Sandro Veronesie dagli attori Paolo Bonacelli, Sandro Lombardi, Licia Maglietta, Valeria Golino e Isabella Ferrari.

Molto intensa l’attività di sonorizzazione al pianoforte di classici del film muto, da Chaplin a Shimitzu, in numerosi festival (Creuza de Ma,Napoli Jazz festival etc.) e spazi culturali (Istituto di cultura giapponese di Roma).

Rocco De Rosa – pianoforte

Pasquale Laino-fiati

Antonio Franciosa- percussioni

Pino Pecorelli- contrabbasso

Santi Pulvirenti-

Claudio Merico-violino

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti