Martedì 4 aprile

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Martedì 4 aprile nuova “Guida all’ascolto” presso le  “Officine San Giovanni” in Largo Brindisi.

Per questo quinto appuntamento il protagonista sarà un artista che gli appassionati conoscono assai bene: Andrea Zanchi.

Il pianista romano affronterà una prova assai impegnativa in quanto si esibirà in piano-solo con un repertorio incentrato su di cui presenterà “Periscope”, “Waltz for Debbie”, “The opener”, “Very Early” e “Letter to Evan” cui si aggiungono due standard come “Autumn Leaves” e “My Romace” e un brano scritto dallo stesso Zanchi e significativamente intitolato “To B. E.”.

Nato a Roma, laureato in sociologia e presso il DAMS di Roma, pianista e compositore autodidatta, Andrea si avvicina al nel 1974 frequentando i corsi di presso la scuola di musica popolare di Testaccio con Gerardo Iacoucci quale insegnante. Successivamente segue un corso di piano con Enrico Pieranunzi.

Le prime esperienze musicali sono legate proprio alle attività organizzate dalle scuole di musica della Capitale dopo di che nel 1984 forma il “Trio” con Pino Sallusti al contrabbasso e Gianni di Renzo alla . Con questa formazione partecipa a diverse manifestazioni dell’Estate Romana e si classifica al girone finale nella “Coppa del Jazz” organizzata da Rai Stereo Uno.

Da allora la sua attività di jazzman è proseguita con successo esibendosi in varie città italiane e partecipando a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive come “Un certo discorso” e “Dal vivo” (RaiTre) e “Jazz Life” (Red TV).

Accanto all’attività di musicista, Zanchi svolge una proficua attività didattica insegnando piano jazz/latin/pop presso la scuola popolare di musica Acquarossa di Ostia.

Articoli scelti per te:

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

Commenti

commenti